fbpx

Scoprire il buio, il giardino temporaneo di Matiteverdi a Garden Festival

“Scoprire il buio” sarà il tema sviluppato all’interno del giardino temporaneo progettato dall’agronomo paesaggista Simone Montani dello studio Matiteverdi di Brescia, in collaborazione con con l’architetto Laura Bina Sforza dello Studio Place di Milano per le componenti verdi ed architettoniche e con il rinomato studio milanese di lighting design Rossi&Bianchi, nella persona dell’architetto Guido Bianchi, per il progetto illuminotecnico.

Il giardino sarà allestito da Togni Giardini di Calcio (BG) all’interno di una sala di Castello Quistini, tenuta completamente al buio durante le ore di apertura al pubblico, ed illuminata con i corpi forniti dall’azienda franciacortina Platek, per permettere ai visitatori di vivere un’esperienza visiva e sensoriale in grado di instaurare un dialogo tra natura, architettura e luce.

Il giardino rievocherà una cena regale organizzata dal proprietario del castello all’interno di una sala interamente allestita con vegetazione, come un vero e proprio giardino interno, e con arredi originali, e sapientemente illuminata per creare un’atmosfera suggestiva e surreale al fine di stupire i suoi ospiti…

 

Quando si potrà visitare?
Si potrà visitare in occasione di Garden Festival a Castello Quistini Sabato 4 Maggio dalle 10,00 alle 23,00 e Domenica 5 Maggio dalle 10,00 alle 20,00.

Durante le giornate del festival sarà possibile visitare questa stanza in cui si avrà contemporaneamente la sorpresa della luce e la magia della notte!

 

 

Chi è Simone Montani di Matiteverdi, il progettista del giardino temporaneo a Castello Quistini


Dopo la laurea in Scienze Agrarie e l’iscrizione all’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali, ha gestito la direzione tecnica di un consorzio bresciano di aziende nei settori del florovivaismo e del giardinaggio, acquisendo esperienza nella conoscenza botanica e progettazione di aree verdi e come direttore di cantiere.
Nel 2010 fonda lo studio Matiteverdi che si occupa di progettazione del paesaggio e di spazi verdi a diversa scala, sia pubblici sia privati, in Italia e all’estero. Appassionato di piante erbacee perenni, in particolare graminacee, bambù e piante insolite, ama proporre alla propria clientela ambienti contemporanei e all’avanguardia, in linea con le tendenze internazionali dei grandi progettisti nordici ed extra-europei.
Nel suo studio collabora con esperti botanici, professionisti per la progettazione impiantistica ed artigiani, designers ed artisti per la realizzazione degli elementi di arredo. Tra i progetti realizzati si annoverano numerosissimi giardini privati, anche di importanti personalità dell’imprenditoria, della musica e dello sport, come di rinomati brands italiani nel campo dell’industria, tra cui diverse multinazionali, e della vitivinicoltura, e vari interventi in ambito pubblico per municipalità lombarde.
Diversi suoi lavori sono stati pubblicati su riviste come Acer, Gardenia e Paysage.
E’ stato invitato come relatore in diversi incontri per garden designers da enti di formazione privati, accademie, associazioni, fiere botaniche e dall’Università di Bologna, per trattare il tema della progettazione sostenibile di aree verdi.
Nel 2012 ha partecipato al Festival dei giardini di Franciacorta, concorso all’interno della Rassegna Nazionale Franciacorta in Fiore, aggiudicandosi il I premio.
Nel 2013 è stato Presidente della giuria del Festival dei giardini di Franciacorta e dal 2014 al 2017 membro della Direzione Artistica della Rassegna, dove ha progettato e installato diversi giardini temporanei. Dal 2014 al 2018 ha curato l’organizzazione di cinque edizioni primaverili di convegni e seminari legati alla tematica del paesaggio per l’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Brescia in collaborazione con l’Ordine degli Architetti della medesima provincia.
Dal 2016 è socio ordinario AIAPP (Associazione Italiana Architettura del Paesaggio), della quale è attualmente referente provinciale per Brescia. Dal 2017 collabora con l’evento franciacortino Garden Festival organizzato in collaborazione con Dimora Creativa, presso Castello Quistini a Rovato (BS), dove ha progettato e installato giardini temporanei durante le varie edizioni.

Scoprire il buio (Matiteverdi) - Garden Festival 2019 - Castello Quistini
Scoprire il buio (Matiteverdi) - Garden Festival 2019 - Castello Quistini
Scoprire il buio (Matiteverdi) - Garden Festival 2019 - Castello Quistini